I-CARE EUROPE Onlus

I-CARE NETWORK è contro una scienza che “uccide e provoca sofferenza”.

 

La necessità di creare l’associazione I-CARE EUROPE Onlus é nata anni fa da vari fattori:

  • I test su animali sono regolamentati principalmente da protocolli internazionali e non possono essere contrastati esclusivamente da progetti soltanto nazionali.
  • Alcuni campi di sperimentazione sono regolamentabili a livello nazionale (es. la didattica universitaria e post laurea) e ci sono nazioni che usano metodi senza animali e altre che non li usano. L’idea della collaborazione internazionale è quella di usare precedenti ottenuti in una nazione per sostituire test con animali in altre nazioni.
  • La possibilità di bloccare varie sperimentazioni porta alla necessità di riabilitare gli animali salvati. Quando il numero di animali diventa troppo grosso, singoli progetti o singoli rifugi possono non essere in grado di farcela per mancanza di competenze specifiche, di spazio o di fondi. All’interno del centro I-CARE si è creato un network collaborativo di tutti i rifugi che, fino a ora, in diverse nazioni, hanno riabilitato e riabilitano animali da laboratorio.

 

Obiettivo del progetto, oggi più forte che mai, è quello di spostare i finanziamenti pubblici e privati.

Attualmente tali finanziamenti vengono dati principalmente alla sperimentazione animale, metodo ottocentesco che non solo non protegge la salute pubblica, ma permette la commercializzazione di sostante inquinanti e pericolose.

Obiettivo del progetto, oggi più forte che mai, è quello di investire in metodologie moderne, di rilevanza umana, che possano, per la prima volta nella storia, proteggere la salute di uomini, animali ed ecosistemi.

Un nuovo approccio, di tipo criminologico, permette di dimostrare alle istituzioni e ai cittadini che i razionali e disinteressati “uomini di scienza” sono in realtà spesso spinti unicamente dalla spregiudicata ricerca del profitto a tutti i costi, mentre chi era in passato visto come un semplice difensore degli animali dà prova di autentico senso civico in quanto si batte a difesa della salute umana e contro gli sprechi di soldi pubblici.

Specialisti di I-CARE NETWORK verranno messi a disposizione di centri di ricerca e Università che hanno intenzione di sostituire l’uso di animali con metodi alternativi; la consulenza, assolutamente gratuita, comprende tutti gli ambiti coinvolti in una riconversione, quello scientifico in primis, ma anche giuridico e, soprattutto, economico.